Trauma Informed yoga WIX.jpeg

ON DEMAND

per insegnanti di yoga (anche in formazione)

Modulo di Formazione Online di 4 ore

_MG_7730_modificato_edited.jpg

Accesso speciale per gli iscritti alla newsletter Yoga Journal Italia

48€ invece di 60€

fino al 31 MAGGIO 2021

Argomenti trattati

  • La diffusione dello yoga nell’era digitale

  • Gli effetti della pandemia 

  • Il trauma

  • I modelli trauma-informed

  • Embodiment e trend internazionali

  • Il Modello Somatic Competence

 

DOCENTI

 

Alessia Baretta | Somatic Competence® Yoga Teacher, RYT 500PLUS e Dottore di Ricerca in Bioingegneria

Mark Morbe | Psicologo e Psicosomatologo

fondatori di Somatic Competence® Yoga 
 

prezzi 

48€ IVA inclusa

Acquistabile on demand fino al 31 Maggio 2021

La registrazione rimarrà disponibile agli iscritti fino al 31 Agosto 2021

Entro 24 ore dal pagamento verranno inviati il link con la registrazione e le slide del corso. Non sono previsti rimborsi in caso di rinuncia.

Per avere più informazioni, scrivi a info@somaticcompetenceyoga.com

perché frequentare questo corso

L’attuale periodo storico mette a dura prova la nostra capacità di resilienza, ossia l’abilità di affrontare gli ostacoli e riorganizzare la propria vita dinanzi a eventi traumatici, improvvisi e imprevisti come quelli della pandemia. Le ricerche nell’ambito delle neuroscienze ci insegnano che il corpo, più della mente, gioca un’azione fondamentale nella capacità di fronteggiare eventi stressanti, e che l’embodiment, la capacità di sintonizzarsi con le proprie esperienze corporee, è un elemento chiave per allenare la resilienza.

Lo yoga rappresenta una disciplina naturalmente predisposta a promuovere l’esplorazione degli stati interni. È possibile ipotizzare che l’incremento dei praticanti di yoga su scala mondiale nell’ultimo decennio, non solo durante la pandemia, risponda ad una necessità biologica di fare esperienze di embodiment.

Oggi, il delicato compito degli insegnanti di yoga è fornire una guida agli allievi in cerca di varie forme di ristoro dei loro corpi. Lo scenario è complesso, i rapporti tra insegnante e allievi vengono mediati da schermi e questo rischia di aumentare la distanza relazionale. Tuttavia, riteniamo che attraverso un sapere tecnico relativo al trauma e l’allenamento dei processi di sintonizzazione sia ancora possibile avere esperienze autentiche.