Cerca

Cos'è un approccio trauma-informed?

Tecniche e accorgimenti per prevenire e gestire le crisi degli allievi


Un approccio trauma-informed, ossia "informato sul trauma", riconosce che la maggior parte della persone porta dentro di sé ferite di natura traumatica, e tiene conto delle complessità psicologiche, emotive e corporee legate al trauma.


Leggi anche: Somatic Competence® Yoga | La nostra storia


Nello yoga come in altre pratiche (negli Stati Uniti si parla in generale di trauma-informed care), un approccio trauma-informed prevede la conoscenza degli aspetti alla base della creazione di memorie traumatiche, ma anche di tecniche e accorgimenti per prevenire o gestire eventuali crisi.


Possiamo riassumere gli obiettivi di un approccio trauma-informed in tre punti:

1) Creare uno spazio e una relazione sicuri (nel caso dello yoga parliamo di relazione insegnante-allievo)
2) Ridurre le condizioni che possano riattivare le memorie traumatiche (i cosiddetti "trigger") curando atteggiamenti, pratiche e linguaggio
3) Accompagnare in una esperienza autentica di sé che promuova la regolazione emotiva

Per fare questo è necessario che l'insegnante, oltre a possedere conoscenze tecniche, abbia acquisito competenze tecnico-scientifiche attraverso lo studio dei processi neurobiologici e psicologici sottostanti al trauma. I riferimenti principali nelle formazioni a un approccio trauma-informed sono: la fisiologia di risposta allo stress, la Neurobiologia Interpersonale, la Teoria dell’attaccamento e la Teoria Polivagale.


Nei prossimi post indagheremo con maggior dettaglio le caratteristiche di un approccio trauma-informed nello yoga, esplorando diversi modelli e ricerche scientifiche.



Leggi anche: Somatic Competence® Yoga | La nostra storia


112 visualizzazioni

© 2018 - 2020 Istituto di Psicosomatica Integrata srl - PIva 12719360153| All Rights Reserved

  • Instagram
  • Facebook
  • LinkedIn - Black Circle
  • Spotify - Black Circle